EUConsult Italia e il futuro dei consulenti del Terzo Settore

Il 10 aprile, a Roma, è stata organizzata da EUConsult Italia la seconda edizione dell’evento: La conoscenza è esperienza. Obiettivo dell’incontro è stato il confronto tra consulenti del Terzo Settore e l’analisi di problemi e soluzioni.

Tanti gli interventi e tutti molto interessanti. Alcune parole mi sono rimaste particolarmente impresse e mi hanno aiutato a riflettere sulla mia attività di consulente: sensibilità diverse, passione comune, competenze e merito, capacità divulgativa, strumenti, impatto nella comunicazione, importanza di fare rete, etica, professionalità, trasparenza, responsabilità, innovazione, simulazione di competenze, cambio di metodo necessario, costruire reputazione, riconoscibilità della professione e della professionalità, la solitudine del consulente, multidisciplinarità, strumenti di valutazione.

La mission di EUConsult Italia è quella di fornire servizi ai consulenti del settore Nonprofit, incoraggiandone e stimolandone il comportamento etico e professionale, la collaborazione e lo sviluppo delle competenze tecniche. Ha sede a Roma ed è guidata dal Presidente Francesca Zagni e da un consiglio direttivo composto da Pasquale Pesce, Annalisa Lalumera, Massimo Maria de Meo e Raffaele Picilli.

Possono aderire all’associazione i consulenti in tutti gli ambiti professionali: esperti in progettazione sociale, in management del Nonprofit, direttori di importanti Istituzioni Nonprofit, manager del Terzo Settore, formatori che operano nel settore Nonprofit, esperti in fundraising, direct mail, telemarketing, servizi SMS, comunicatori, creativi,  avvocati e notai specializzati nel settore Nonprofit, commercialisti e ragionieri commercialisti, consulenti del lavoro, giornalisti esperti del Terzo Settore e professionisti a capo di grandi società di consulenza che operano anche per il settore Nonprofit, ditte individuali e consulenti junior.

Per maggiori informazioni www.euconsultitalia.org

Comments are closed.