#fundraising e governance: partire con il piede giusto

19875435_10155601619252664_8905227307135947862_nQuando inizia una consulenza, partire con il piede giusto è fondamentale. Se il Consiglio Direttivo e la presidenza non credono, in maniera convinta e partecipe, che il lavoro del fundraiser sia utile per lo sviluppo dell’organizzazione, allora si parte con il piede sbagliato. Il problema è spesso legato alla conoscenza asimmetrica del fundraising: noi non ci occupiamo di raccolta fondi ma di fundraising!! Due parenti lontani, ma in quanti lo sanno?

Nelle organizzazioni ci possono essere le condizioni per raccogliere fondi ma non quelle per fare fundraising. Se questo non è chiaro al cliente, allora la marcia sarà tutta in salita. A mio avviso, meglio non partire e rinunciare. A me è capitato più volte.

Al cliente consiglio di seguire un corso di introduzione al fundraising prima di decidere di assumere un consulente. Si risparmia tempo, soldi e fatica.

La foto allegata è un cartello che un collega ha posizionato davanti alla porta dell’ufficio fundraising.